venerdì 11 dicembre 2009

AGORA


in Spagna il film su Ipazia di Alessandria, martire della filosofia. Da non perdere.

domenica 15 novembre 2009

SONO UN NINJA!!!!!



Empoli, 10 novembre 2009

Ha minacciato familiari, agenti di polizia e carabinieri per più di un'ora e mezzo, con una 'katana', sostenendo di essere un ninja. E' accaduto a Empoli, nella frazione del Pozzale, quando un uomo di 34 anni ha impugnato la spada dopo un alterco con la famiglia per la cacciata di casa della fidanzata. Il trentaquattrenne, che con i militari ha sostenuto di essere un ninja, è stato disarmato dopo oltre un'ora e condotto presso il reparto di psichiatria dell'ospedale di Empoli.
Pazzo per la storia? ...............

martedì 10 novembre 2009

La Prima Guerra Mondiale e le sue conseguenze

Dal 4 al 29 novembre il museo della città di Rimini ospiterà la mostra sul primo conflitto mondiale dal titolo “La grande guerra, la vittoria e le sue conseguenze”.
L'iniziativa, promossa dall'associazione ARIES insieme a comune, provincia ed associazioni d'arma, si occupa di un periodo poco noto: quello del post conflitto, dei rapporti tra gli stati vincitori e dell'ingresso degli Stati Uniti nello scenario europeo, proseguendo l'opera di quella dello scorso anno che ha riscontrato l'interesse di scuole e cittadini.
Tra cimeli un motore aereo Isotta Franceschini del 1916 rarità restaurata dall'Istituto Alberti di Rimini, illustrazioni della Domenica del Corriere.
E' previsto un percorso didattico per le scuole, un convegno con storici e docenti universitari e vari incontri sul futurismo, su D'Annunzio e sull'impresa di Fiume.
Un'occasione per ripercorrere la storia risorgimentale anche da un'ottica locale:
tra i cimeli, foto e rapporti del primo bombardamento su Rimini, all'alba del 24 maggio 1915.

PREVIA PRENOTAZIONE VOLONTARI DEL COMITATO ORGANIZZATORE SARANNO A DISPOSIZIONE PER VISISTE GUIDATE ALLA MOSTRA, INFO 0541/704421-704426.

OCTAVA RIMA


IV NOVEMBRE

DEDICATO A TUTTI GLI ARDITI DEL IX° DI IERI E DI OGGI

LA FOTO DEL MESE

C'è soffio e soffio!

MAMME DI UNA VOLTA!

http://www.youtube.com/watch?v=4S8cNrIR5ac

martedì 20 ottobre 2009

A VOYAGER L'ARMATURA DELL'EROE!


Ieri a Voyager un eccezionale reperto: http://www.youtube.com/watch?v=5b0n2gh21Zg

In mostra fino al 25 ottobre a Cento (FE).

Se è un falso la voglio anch'io!

sabato 17 ottobre 2009

Mostra di costumi ed armi del Cinema Italiano


Armatura apparsa in "Storie dell'Anno Mille" (1973)

Chi la riconosce?
Elmi, armature, spade, abiti e monili di ogni sorta: frammenti di un immaginario collettivo rivisitato e reinventato in esposizione nella mostra: "Le Armi e i Costumi - i Longobardi nel cinema e nel teatro italiano", a Benevento presso il Museo del Sannio fino al prossimo 8 dicembre.
Non perdiamocela...... assolutamente sconsigliata agli ammalati cronici di pseudo-filologia-autoreferenziata.

martedì 13 ottobre 2009

Le Jollyne


A.D. MMIX : Mala Tempora

Lo Anno Domini MMIX si giae signato da lo flagello de lo MIOR adexo se ajunge quello de oppostus versoe de lo BARBAROSSA.....puro isso spacciato per cosa seriae.
Milesimplicius

lunedì 12 ottobre 2009

TEMPUS BELLI - Onori al merito

Invitato come amico da parte di un partecipante ad assistere all'evento svoltosi il primo fine settimana di Ottobre a Terra del Sole (Forlì) e denominato TEMPUS BELLI, sono rimasto favorevolmente colpito dal contesto che non ha deluso le mie aspettative di ricostruttore.
Affermo ciò sia per la partecipazione di numerosi armati, attendamenti ed artigiani (con miriadi di oggetti dai prezzi decisamente onesti), ma anche e sopratutto per la CORRETTEZZA, merito dell'ottimo regolamento, nonchè per la BALDANZA dei guerrieri in campo.
Argomenti questi che troppo spesso vengono a mancare negli eventi, o che erroneamente si vogliono attribuire solo a taluni settori del re-enacting italiano e con ciò mi voglio riferire sopratutto ai contesti del mondo classico.
Ci auguriamo che questo evento possa essere presto ripetuto vista la sua natura esclusivamente
dedicata al re-fighting (o al re-enacting propriamente detto) e quindi al vero e proprio ambito militare, diversamente da quanto avviene altrove dove non si fa nulla di tutto questo, rinunciando ad essere occasione d'incontro ed scambio tra gli appassionati.
Andrea Carlucci

"Daghe & Coltelli - apparati per la tavola e la guerra nel Rinascimento

L'Associazione culturale "I Conestabili del Finale" presenta la Mostra :
"Daghe & Coltelli - apparati per la tavola e la guerra nel Rinascimento
europeo"
Allestita presso il Castello delle Rocche di Finale Emilia (Mo) dal
10 ottobre all'8 novembre 2009, vedrà esposta la collezione di daghe e
coltelli (riproduzioni da originali), l'apparato da banchetto e la sala
d'armi : il tutto ambientato nella prima metà del XVI secolo.
Nelle giornate di domenica saranno proposti, a rotazione, interventi
specifici :
- "Le epigrafi delle cinquedea" dott.Federico Alpi
- "Il valore dell'iconografia pittorica" dott.ssa Elettra Ibridi
- "Elementi di metallurgia" Valler Vecchi
- "Gaston de Foix a Finale" Marco Ibridi
per maggiori informazioni :
www.conestabili.it/mostra

lunedì 28 settembre 2009

I reperti del santuario di Cetamura in mostra Badia a Coltibuono (SI)

Per la prima volta sono esposti in una mostra i risultati ottenuti dagli scavi archeologici a Cetamura, borgo etrusco nella tenuta di Badia a Coltibuono. Nel chiostro della badia si possono vedere metalli, offerte votive lasciate da artigiani etruschi in un tempio. Tra i reperti persino un recipiente pieno di ceci cotti ritrovato all’interno del luogo di culto e anche uva. Tutti ex voto che gli antichi abitanti del villaggio di Cetamura offrivano a Lur, Leinth e Lapse, le divinità venerate nel tempio. Il sito archeologico fu scoperto oltre trenta anni fa dallo studioso valdarnese Alvaro Tracchi e nel corso degli anni è stato recuperato un patrimonio di inestimabile valore scientifico grazie al lavoro svolto dalla professoressa Nancy Thomson de Grummond della Florida State University, che ha adottato Cetamura con il suo staff di archeologi e di studenti. L’università americana ha portato alla scoperta il villaggio etrusco, situato nella parte più alta del Chianti (circa 700 metri di altezza), e trovato tracce di insediamenti abitativi che arrivano fino al Medioevo. La mostra è realizzata grazie al contributo della soprintendenza ai Beni archeologici della Toscana ed ai Comuni di Gaiole in Chianti e San Giovanni Valdarno, mentre il restauro dei reperti è stato curato da Roberta Lapucci, Renzo Giachetti, Nòra Marosi dello Studio Art Centers International (SACI). L’esposizione che proseguirà fino al 30 novembre (http://www.coltibuono.com/).

mercoledì 16 settembre 2009

I Castelli del ..... !

1° classificato) Rocca di C. (FC)
Incredibile allestimento che combina spavaldamente, ponendo sul medesimo piano ed attenzione, pezzi originali o al più repliche ottocentesche, con una inedita ricca e copiosa
"panoplia alla gubbiesca".
-
2° classifcato) Castello di I. (AO)
Rivisitazione alla "Meo Patacca" che con disinvoltura e raro estro reinerpreta fedelmente, ma non troppo, onde valorizzarne ancor più la bellezza, l'affresco ivi presente raffigurante l'arredo dell'armeria nel XV sec.
-
3° classificato) Castello di V.P. (PI)
Spartano e frugale allestimento, che ben dipinge i gusti e la sensibilità delle genti di questa provincia altrettanto quanto sottolineano le pagine del poetico labronico vernacoliere.
Notare in bella mostra la singolare bocca da fuoco,
probabilmente un raro esemplare di cosidetto "pezzo da giardino".
-

sabato 22 agosto 2009

BELGIOIOSO 29 - 30 AGOSTO 2009


Medioevo in Mostra Belgioioso(PV)dal 29/08/2009 al 30/08/2009

Dalle 14 alle 20 di sabato 29 e dalle 10 alle 20 di domenica 30 agosto 2009, al Castello di Belgioioso tornerà la manifestazione “Medioevo in Mostra”, che deve la sua duratura fama internazionale - la prima edizione risale infatti al 1996 - a un felice e unico connubio e cioè unire molteplici spettacoli e attrazioni di tipo medievale, accattivanti anche per i neofiti, al fatto di essere il luogo deputato d'incontro e confronto culturale per tutti coloro che operano filologicamente nella rievocazione di questo affascinante periodo storico. Nel 2005, Medioevo in Mostra fu sospesa per quattro anni, nonostante un'affluenza di visitatori da record anche in quella edizione, per motivi tecnici. Ma finalmente può riaprire i battenti quest'anno con l'aggiunta di molte novità.

Fra gli oltre 140 espositori provenienti da tutta Europa ci saranno università, musei, città d'arte, rocche e castelli, enti di ricerca e tutela storica, artigiani, oplologi, famosi e selezionati gruppi e associazioni di rievocazione storica medievalee naturalmente una rappresentanza del JOLLYROGERXXX.
Medioevo in Mostra in tal senso è il luogo deputato nel quale i ricercatori possono scambiarsi informazioni su tutto ciò che concerne questo lungo periodo storico – ben 1000 anni – includendo l'arte, la moda, l'enogastronomia, l'oplologia e tanto altro. Nel parco del castello, sia sabato che domenica, saranno montati diversi accampamenti militari con ricostruzioni di vita da campo medievale, con molti banchi e botteghe di armaioli, calzolai, ricamatrici, amanuensi, erboristi, orafi, vasai e cesellatori, fra i quali si aggireranno e si esibiranno musici, saltimbanchi, burattinai, mangiafuoco e danzatrici. Non mancheranno naturalmente i falconieri - presenti domenica - con i loro affascinanti rapaci di diverse specie, tutti perfettamente addestrati così come realmente accadeva nel medioevo e che alle 17 circa di domenica stupiranno con le loro acrobazie nel volo libero. Per questo motivo, oltre che per la presenza di cavalli, per motivi prudenziali è assolutamente vietato l'ingresso ai cani e ad altri animali estranei all'organizzazione.

Fra gli animali messi in campo dall'organizzazione, anzi, ve ne saranno di particolari. Infatti, a Medioevo in Mostra a ogni edizione si affronta – con mostre o spettacoli – un tema diverso. Quello del 2009 sarà relativo ai lupari, addetti specializzati alla caccia al lupo che Carlo Magno nel IX secolo mise in campo in tutto l'impero. Allora i lupi erano un problema diffuso e grave, al contrario di oggi in cui questa specie è giustamente protetta. A rievocare il luparo a Medioevo in Mostra ci sarà un carro in legno con una grande gabbia in tronchi nella quale, ovvio, ci saranno i lupi. Era prassi all'epoca che i lupi catturati – per la quale cattura o abbattimento erano previsti premi anche in danaro – venissero trasportati nella piazza del borgo. I lupi in gabbia non saranno quelli selvatici, ma esemplari di cane lupo italiano e di cane lupo cecoslovacco, per intenderci le razze canine che sono state create proprio incrociando cani lupo con veri lupi. Non mancherà naturalmente il luparo, personaggio rude, silenzioso e persino inquietante che racconterà del suo avversario, il lupo, che lui caccia ma che apprezza e stima per le molte doti. E c'è da essere certi che i bambini che ascolteranno rapiti i racconti del luparo – a volte tenebrosi ma sempre avvincenti – rimarranno a bocca aperta. Specie dopo avere carezzato il “lupo cattivo”, che di cattivo oggi ha solo la fama, poiché questi saranno anche fatti uscire dalla gabbia, al guinzaglio, condotti dai loro proprietari.

PROGRAMMA E INFORMAZIONI DELLA MANIFESTAZIONE
Sabato 29 e Domenica 30 Agosto (Sabato dalle ore 14 alle ore 20 e Domenica dalle ore 10 alle ore 20) nella splendida cornice del Castello di Belgioioso, si terrà una Mostra Storica Medioevale a livello internazionale con oltre 140 espositori provenienti da ogni parte d'Italia e paesi esteri.
La Manifestazione, nata nel 1996 (e sospesa negli ultimi quattro anni), ormai consolidata e in forte crescita, con una partecipazione di pubblico nelle passate edizioni di oltre 12.000 persone, tra le migliori del suo genere in Italia, giunge quest'anno alla sua X edizione.
La Manifestazione fondamentalmente è suddivisa in due parti: una parte espositiva (rivolta ad un pubblico di settore) e una parte dedicata a spettacoli e intrattenimenti (rivolta sopratutto a famiglie e semplici appassionati).

PARTE ESPOSITIVA
La parte espositiva si svilupperà nelle Sale e nel Parco del Castello e ospiterà oltre 140 espositori.

PARTE DEDICATA AGLI SPETTACOLI
La parte dedicata agli spettacoli si svilupperà principalmente nel Parco del Castello, sopratutto nella giornata di domenica, e coinvolgerà centinaia di Personaggi in costume.
I bambini fino a 5 anni non pagano
In caso di maltempo la Manifestazione avrà regolare svolgimento.
E’ vietato l’ingresso ai cani.

EVENTO COLLATERALE
Il tema dell’evento collaterale per questa edizione 2009 è dedicato al Medioevo Fantastico, e riguarderà: un’area mercato (con banchi e botteghe sull’immaginario fantastico medioevale, sul Medioevo alternativo e sul tema de “Il Signore degli Anelli”), una mostra tematica (dedicata a “Il Signore degli Anelli”) e una giornata completa di animazioni per bambini (sempre riferita a “Il Signore degli Anelli” e rivolta sopratutto a famiglie con bambini).

AREA MERCATO DEDICATA AL MEDIOEVO FANTASTICO
L’area mercato dedicata al Medioevo Fantastico verrà allestita in una particolare zona nel Parco del Castello e ospiterà moltissimi banchi e botteghe a tema sull’immaginario fantastico medioevale e sul Medioevo alternativo.

MOSTRA TEMATICA
La mostra tematica dedicata a “Il Signore degli Anelli”, sarà allestita in una particolare zona all’interno delle Sale del Castello, ricoprirà un’area complessiva di 100 metri quadrati circa e sarà composta da pezzi provenienti direttamente dal Film “The Lord of the Rings” © e da diverse copie e repliche delle aziende e artigiani che hanno lavorato al Film.

GIORNATA DI ANIMAZIONE PER BAMBINI
La giornata completa di animazioni per bambini, si svolge in entrambe le giornate di Sabato 29 e Domenica 30 Agosto e riprende in forma decisamente più ridotta, la Manifestazione che si è svolta nei giorni di Pasqua e Lunedì di Pasqua.

DISTANZE DAL CASTELLO DI BELGIOIOSO
Il Castello di Belgioioso è in provincia di Pavia ed è situato a 13 km. da Pavia - 26km. da Lodi - 39 km. da Piacenza - 52 km. da Crema - 55 km. da Milano - 76 km. da Cremona - 79 km. da Alessandria - 99 km. da Parma - 112 km. da Asti - 114 km. da Bergamo - 121 km. da Brescia.

ORGANIZZAZIONE GENERALE
Associazione Culturale Excalibur Pavia
Associazione Culturale Media Aetas Pavia

INFO
E-mail: massimostassano@libero.it
----------------------------------
www.medioevoinmostra.it
www.medioevoinmostra.com
www.belgioioso.it
www.belgioiosofantasy.it

giovedì 20 agosto 2009

ROGERMATE

CALDO MORTALE

NON ESSERE FILOLOGICI PER FORZA NON E' PECCATO!

O' Plitico as coming!


Dedichiamo questo post al nostrano membro dello staff detto (all'irlandese) O'plitico, che a 12 anni dal mitico Guinness tour raccontato sull'allora cartaceo XXX (chi non ce l'ha più faceva meglio a tenerlo da parte), ritorna sull'isola verde con nuovo spirituale e meditativo viaggio, sulle orme di San Patrizio da Stout, all'insegna del turismo eti(li)co tanto oggi di moda...
NB: i serpenti non ci saranno, ma gli etilometri si!

ASSEDIO ALLA VILLA: COMUNICATO STAMPA


Assedio alla Villa, venticinquesima edizione per la manifestazione poggese che riparte dalle 35 mila presenze dell'anno scorso e aspira a crescere. Anche quest'anno la carrozza di Maria Giovanna d'Austria viaggerà da Innsbruck a Poggio a Caiano
PRATO – E' stata presentata questa mattina a palazzo Vestri la venticinquesima edizione dell'Assedio alla Villa, la manifestazione poggese che quest'anno festeggia la venticinquesima edizione. Il presidente della Provincia Lamberto Gestri e l'assessore al Turismo Antonio Napolitano, l'assessore di Poggio a Caiano Angelo Formichella, il direttore dell'Apt Alberto Peruzzini, il presidente della Proloco di Poggio a Caiano Massimo Orlandi, il presidente del Comitato Assedio Piero Baroncelli, l'arte director della manifestazione Marcello Bo e il responsabile della promozione Raimondo Vacca hanno tenuto a battesimo l'evento programmato per il 18-19 e 20 settembre 2009 tracciando il profilo di una manifestazione in crescita.
“L'Assedio è un modello da utilizzare per promuovere il territorio facendo cultura, spettacolo, storia e tradizioni. Una vetrina per i luoghi medicei e per la provincia intera che valorizza ideali collegamenti con la nostra storia e utilizza un 'veicolo' di promozione straordinario, la carrozza che ripercorre un viaggio di grande suggestione”, ha detto Gestri. Mentre l'assessore Formichella ha ricordato che l'Assedio riparte dalle 35 mila presenze dell'anno passato per crescere ancora. “Sono numeri importanti concentrati in tre soli giorni – ha aggiunto – Abbiamo le potenzialità per diventare un appuntamento toscano e uno dei punti di forza di un pacchetto 'settembre pratese', che promosso nel suo complesso, diverrebbe un'offerta turistica di tutto rispetto”.
A questo proposito il direttore dell'Apt Peruzzini ha ricordato che quest'anno la tappa della carrozza di Maria Giovanna d'Austria a Bolzano sarà l'occasione per una giornata di presentazione dell'Assedio a tour operator, cral e associazioni con l'obiettivo di potenziare l'immagine dell'evento, ma anche di gettare un seme per la prossima edizione, puntando all'inserimento nei 'pacchetti' degli operatori turistici.
Orlandi, Baroncelli e Bo hanno illustrato i dettagli della manifestazione che ripropone gli appuntamenti classici, lo zampillare del vino dalla fontana del mascherone, gli stand gastronomici, il mercatino rinascimentale e i giochi d'arme, la cena con spettacolo nella villa medicea e il viaggio da Innsbruck a Poggio a Caiano della carrozza di Maria Giovanna d'Austria per le nozze con il principe Francesco de' Medici. La carrozza partirà il 14 settembre, farà una tappa al giorno (Bressanone, Bolzano, Verona, Mantova, Bologna, ma anche Prato e Firenze) e promuoverà i prodotti tipici del territorio. Fra le novità di questa edizione le visite guidate alla villa medicea con la partecipazione di personaggi in costume che 'animeranno' le stanze e il parco della villa, ma per il futuro c'è già il progetto delle 'notti bianche' a Poggio. Gli organizzatori si sono detti convinti che l'Assedio abbia i numeri e il bacino d'utenza per diventare una sorta di Mercantia della piana Firenze-Prato-Pistoia, a condizione di avere enti e risorse che lo sostengano.
L'Assedio alla Villa è realizzato con il contributo di Regione Toscana, Provincia di Prato, Camera di Commercio di Prato, Banca Credito Cooprativo Area Pratese e la collaborazione di Comune di Prato, Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Antropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, l'Associazione Italia Austria in Toscana, il Consolato d’Austria – Firenze, Österreichisches Konsulat – Florenz.
Il programma prevede percorsi-giochi per le scuole nei giardini della Villa medicea e nel Museo della natura morta, il mercato rinascimentale, spettacoli di burattini, l'accampamento militare che darà vita a tornei equestri con sfide tra cavalieri, le taverne dove saranno allestiti gli stand gastronomici, lo spazio giovani e naturalmente il corteggio storico e i fuochi d'artificio a chiusura della manifestazione la sera della domenica.
Infoline 055 879877,
info@prolocopoggioacaiano.it, www.prolocopoggioacaiano.it, info@assedioallavilla.it, www.assedioallavilla.it.
PROVINCIA DI PRATO - Ufficio stampa
Via Ricasoli, 25 - 59100 Prato Tel. 0574 534231-573-635
ufficiostampa@provincia.prato.it - www.provincia.prato.it

Appuntamenti di OCTAVA RIMA per il mese di agosto:

25/08 - Un giardino di delizie - letture dal Pentamer5one di Gian Battista
Basile:
27/08 - Filosofi e Dei - letture da De Crescenzo, Villaggio ed altri autori.

Finalmente l'abbiamo ritrovato in enoteca!

GAIOSELLO DI MONTEBELLO
IGT
MONTEBELLO DELLE MARCHE (MC)
Vino leggero ma brioso
Prodotto secondo
l’inimitabile antica ricetta segreta di
vinificazione dell’anno domini 1234
prodotto dalla
Cantina sociale ExVinis
ITALY

giovedì 6 agosto 2009

15 UOMINI SULLA BARA DEL MORTO: SVELATO IL MISTERO!

15 UOMINI

Quindici uomini, quindici uomini sulla cassa (baule) del morto,
yo-ho-ho e una bottiglia di rum!
Il rum e il mio demonio hanno pensato al resto …….
yo-ho-ho e una bottiglia di rum!
Quindici uomini, quindici uomini sulla cassa (baule) del morto,
yo-ho-ho e una bottiglia di rum!
Satana agli altri non ha fatto torto, con la bevanda li ha spediti in porto,
yo-ho-ho e una bottiglia di rum!
Quindici uomini, quindici uomini sulla cassa (baule) del morto,
yo-ho-ho e una bottiglia di rum per conforto!

Che ci facevano "quindici uomini sulla cassa del morto e una bottiglia di rum"? Milioni di lettori dell' Isola del tesoro di Louis Stevenson si sono posti la domanda sul significato della canzone dei pirati capeggiati dal cuoco dalla gamba di legno, Long John Silver. Ma ora uno studioso ed esploratore britannico, Quentin Van Marle, ha chiarito il mistero e ne ha fornito la spiegazione alla Royal Geographical Society di Londra che l' ha pubblicata sul suo periodico Geographical: Stevenson ha riprodotto fedelmente le parole di una canzone originale, realmente cantata tra i pirati nel 1700, nella quale si fa riferimento ad una vicenda accaduta a "Cassa di uomo morto" che e' un pezzetto di terra minuscolo e disabitato tra le Isole Vergini (Caraibi). Secondo una leggenda Edward Teach, uno dei pirati più famosi e temuti, punì un suo equipaggio che si era ammutinato abbandonandolo per 4 settimane sull' impervia isoletta. Ad ognuno dei 30 uomini diede null'altro che una bottiglia di rum e sperò che morissero di fame o si uccidessero a vicenda. Invece, quando tornò dopo un mese trovò che 15 di essi erano sopravvissuti. Così nacque la canzone.
Tratto da Corriere della Sera del 31 marzo 1995

Feste medievali di Monteriggioni: risposta del sindaco

Il presente estratto è tratto dal sito ufficiale del comune di Monteriggioni.
Al fine di una corretta informazione consiglia di visitare la pagina web:
http://www.comune.monteriggioni.si.it/index.php?name=News&file=article&sid=1126

(omississ) ........... Premesso che sul richiamo all’autenticità ci andrei piano (per tutti!), per quanto riguarda la nostra Festa Medievale, ci sono limiti oggettivi che derivano dalla modesta popolazione del Castello (poche decine di residenti), che ci impediscono di poter contare su un seguito popolare che sarebbe la leva ideale per disporre di protagonisti autentici piuttosto che di attori professionisti, che comunque ricostruiscono episodi storici realmente accaduti . Gli abitanti delle altre frazioni di Monteriggioni preferiscono, infatti, impegnarsi con grande slancio nel vasto mondo dell’associazionismo locale. Nel 2010 celebreremo il ventennale della Festa medievale di Monteriggioni e questa ricorrenza sarà l’occasione per migliorare ulteriormente la qualità dello spettacolo offerto e la visibilità. Sì, visibilità, perché il successo non è un peccato, soprattutto se usato per far conoscere il territorio, per sviluppare il turismo e rafforzare il senso dell’identità per i cittadini. ..................... (omississ) _.

COMMENTO:
PURTROPPO IL SENSO D'IDENTITA' NON SI RAFFORZA CERTO CON IL COINVOLGIMENTO DI PERSONALE ESTERNO, MA PIUTTOSTO CON QUELLO DELL'ASSOCIAZIONISMO LOCALE!

LOGO A COLORI dell'Ass.Sport Cinema & Storia - stand Jollyrogerxxx a Belgioioso


Monteriggioni la sag(r)a continua ovvero anche le formiche s'inc..no


Pubblichiamo senza commentare l'articolo apparso sul quotidiano "Il Corriere di Siena" in data 3 agosto 2009 e relativo alla polemica, circa le rispettive feste medievali, scoppiata tra il sindaco di Monteriggioni e l'ass. storica Castel di Badia (Abbadia San Salvatore) alla quale va il tutto il nostro appoggio.

VITA QUOTIDIANA NELL'ITALIA DEL '400


Vita quotidiana nell'Italia del '400. Fotoricostruzioni della compagnia de lo Albero Bianco
di B. Chionetti e M. Vignola
Editore: Marvia
Data di Pubblicazione: 2009
ISBN: 8889089296
ISBN-13: 9788889089293
Pagine: 96

Prezzo: € 20.00

Nei diversi capitoli del libro viene illustrato, con belle fotoricostruzioni della Compagnia de lo albero bianco, ogni aspetto della vita quotidiana dell'Italia quattrocentesca, a partire dalla dimensione più intima della casa, all'abbigliamento in città e nelle campagne, per arrivare alle armature e alle armi, sempre presenti e utilizzate in quel periodo.

_ ........ "In Italia ci sono voluti alcuni decenni prima di iniziare a capire che “ricostruzione” e “storia vivente” possono essere uno splendido modo di trascorrere il tempo libero con gli amici, ma anche un metodo scientifico per riscoprire e divulgare contenuti e valori d’un passato che ci appartiene ed al quale siamo indissolubilmente legati. Abbiamo percorso chilometri di strade in auto e a piedi per raggiungere sperdute chiese di campagna, camminato avanti e indietro lungo i corridoi dei musei, trascorso ore e ore a consultare testi, ad interpretare illustrazioni, bussato a tante (troppe...) porte chiuse, nell’insaziabile desiderio di vedere o toccare con mano tutto ciò che ci potesse ancora trasmettere un’immagine del passato. Sono stati, e saranno ancora necessari, anni di ricerca, di prove ed esperimenti per riscoprire tecniche e manualità apprese con sangue e sudore dai nostri antenati e preziosamente trasmesse di generazione in generazione, prima dell’oblio dove le ha costrette la nostra indifferenza.Non è stato facile, e non è facile tutt’oggi, lottare contro i mulini a vento dello stereotipo ed i muri di gomma del luogo comune e della disinformazione. Abbiamo perciò deciso di dare alle stampe queste poche pagine, non certo per offrire risposte definitive, ma per proporre alcune nostre interpretazioni, nella speranza che altri possano proseguire lungo la strada da noi intrapresa e migliorare i risultati ottenuti. Il nostro intento è stato quello di provare a ricreare gli istanti quotidiani di coloro che ci hanno preceduto, grazie ai quali ora siamo qui a godere i frutti del loro anonimo lavoro, per preservarne e divulgarne operato e memoria. Lasciateci sognare che, anche solo per un istante, sia veramente possibile sentirsi “nel quadro”. "_ .

il JollyRogerXXX a Belgioioso 2009

martedì 4 agosto 2009

BENVENUTO AL PRIMO GRUPPO GRUPPO DI RICOSTRUTTORI ISPIRATI DAL JOLLYROGERXXX



STORIAinFIERA

Gentilissimi,
non occorre Vi dica quanto la Rievocazione storica - oltre ad essere un mezzo efficace per tutelare la Memoria e divulgare la Storia - si sia confermata oggi più che mai, grande attrattore turistico e veicolo per la promozione del territorio dal punto di vista storico, culturale, artistico ed enogastronomico.
Ecco perché, dopo l’esperienza vissuta nelle due edizioni di Re-enacting festival e consapevole che sia arrivato il momento per dare una svolta decisiva, ho pensato fosse arrivato il momento di dare una carta d’identità di tutto rispetto all’attività che noi tutti pratichiamo con interesse, dedizione e amore. La Rievocazione storica con tutti i Gruppi storici che ne fanno parte, meritano molto di più di un semplice mercato o di una collaterale, nasce così STORIAinFIERA, una fiera dedicata interamente alla Rievocazione storica e al Turismo storico/culturale. Gruppi Storici, Borghi antichi e tradizione, si incontreranno in un appuntamento che avrà luogo nei giorni 6 e 7 marzo 2010 presso il quartiere fieristico di Ferrara per dare vita ad una kermesse che permetterà ad ognuno di Voi di farsi conoscere e di trovare nuovi palcoscenici degni di ospitarVi nei prossimi anni.
Durante le due giornate, oltre a molte aeree adibite appositamente per gli spettacoli e le dimostrazioni, ospiteremo personaggi di spicco nazionale conosciuti attraverso i media e le loro pubblicazioni. Saranno allestiti spazi idonei a presentare il proprio borgo con la presenza di autorevoli giornalisti e, la migliore tradizione enogastronomica del nostro Paese allieterà i nostri palati, dandoci la possibilità, per chi lo desidera, di pranzare e cenare in fiera.
Attraverso un ufficio stampa di tutto riguardo, seguiranno questa prima edizione di STORIAin FIERA, le testate giornalistiche di settore, il web e molti organi di stampa e comunicazione (quotidiani, TV e Radio).
STORIAinFIERA, pubblicizzata anche in Europa, ha già suscitato molto interesse da parte di esperti del settore oltre che ad artigiani e commercianti, motivo in più che ha spinto la Provincia e il Comune di Ferrara a patrocinare il progetto fin da subito.
Con un Gruppo di tutto rispetto formato, oltre che da me, dall’Ente fiera, da un’agenzia di comunicazione, un console del Touring Club e da un esperto di tradizioni, stiamo lavorando affinché possiate prendere visione di quanto scritto sopra. Nei primi giorni di settembre sarà online il sito web con tutte le informazione adeguate e la modulistica per partecipare e una segreteria vi seguirà passo passo. Sono sicura che apprezzerete la scelta di una fiera tutta dedicata alla Rievocazione storica e alla Storia e quindi sarete in tanti a prendervi parte.
Nell’augurarVi un mese all’insegna della rievocazione e della vacanza, Vi aspetto numerosi ricordando che sarà mia compito dare tutte le risposte ai vostri quesiti.
Con affetto e stima
Susanna Tartari

mercoledì 29 luglio 2009

Corso di filatura della lana

La BANDERIA DI TUSCIA
organizza per i giorni 17-24-31 ottobre 2009
CORSI DI FILATURA CON IL FUSO
informazioni e prenotazioni
Graziella Semeria
055 781259
329 9881724
banderiadituscia@gmail.com

MEDIEVALIS


MEDIEVALIS
Pontremoli, 20-23 agosto 2009

Anche quest'anno si rinnova l’appuntamento “Medievalis” a Pontremoli (MS), evento di rievocazione medievale della concessione di libero comune di Pontremoli avvenuta nel 1226 da parte di Federico II.
Dal 20 al 23 agosto tornerete indietro nel tempo, fino all'epoca medievale, all'interno del Castello del Piagnaro e anche nelle vie del centro storico fino all'accampamento grazie all'animazione di figuranti, musici, combattenti e artigiani.
Nel programma di quest' anno il Sestiere Castellare di Pescia, usufruirà del Castello, sede anche del Museo delle Statue Stele, come palcoscenico per ricostruire la vita quotidiana dell'epoca, con allestimento di botteghe di arti e mestieri, di un mercato in festa. Inoltre sarà allestetita anche una vera e propria osteria dove il pubblico potrà degustare gli antichi sapori medievali e bagnare il proprio palato con bevande tipiche dell’epoca.
Nel palinsesto saranno presentati spettacoli attrattivi, come il bordello ed il bagno pubblico (da non perdere!), e numerose rievocazioni storiche, il tutto per far immergere il viandante nell’epoca trecentesca.
Da non dimenticare le cene medievali all'interno delle sale del Castello con menù rigorosi ed altrettanto gustosi.

giovedì 16 luglio 2009

GRAVINA IN PUGLIA (BA): VII RADUNO INTERNAZIONALE CORTEI STORICI MEDIEVALI




PARTECIPANTI:

Rekruti (CZ)
Adictum (DE)
“Serenissimo Tribunal de l’Inquisithion” – Venezia
Compagnia della “Balestra antica Perusia” - Assisi
“I cavalieri del Drago” – Castelfranco Veneto
Associazione “Ente Festa d’Autunno pro Valfabbrica” - Perugia
“Libre Ensemble” - Altamura
Associazione “Mesagne Teutonica” – Mesagne
Associazione di Rievocazione Storico Medievale “Fratellanza dello Scorpione”- Penne
Associazione “I Fieramosca” - Barletta
Centro Attività Culturali "don Tommaso Leccisotti"- Torremaggiore
Centro Culturale Internazionale “L.Einaudi” - San Severo
Ceramiche artistiche “dell’Arso” - Venosa
I Falconieri di Corinaldo
Associazione “Falconieri del Melfese” - Melfi
I Timpanisti “Nicolaus Barium”- Bari
Gruppo Storico “Sestieri di Lavagna”
Sbandieratori “I Federiciani” - Oria
La “Compagnia dei Folletti” – Capodarco di Fermo
“Scuola Artigianato Artistico” – Cento
Artigiano Storico “Armando Valerio Zambetta”- Urbino
Associazione “Sopralapanca”- Altamura
Galleria Antiquaria e Artigianato Artistico “Phoinix”- Andria
Gruppo Storico “de Falconibus” - Pro.lo.co di Pulsano

CALENDARIO:

Sabato 12 settembre programma
Conferenza stampa presso la sede del Parco Nazionale Alta Murgia di Gravina

Venerdì 18 settembre programma
ore 19,00 – Bando a cavallo con Musici, Tamburi Imperiali e Cantastorie per le vie della città:
P.zza Plebiscito – via Matteotti - P.zza Scacchi – P.zza Cavour – via Vitt.
Emanuele – P.zza Pellicciari – via Marconi – P.zza Plebiscito- P.zza della Repubblica
ore 20,30- P.zza della Repubblica
Spettacolo di musici, tamburi e giocolieri

Sabato 19 settembre programma
LIVING HISTORY dalle ore 18,00 alle ore 22,00 P.zza della Repubblica - P.zza Plebiscito:
Accampamento di armati con visite itineranti per il pubblico, dimostrazioni d’arme
Esibizione di rapaci al pubblico con didattica naturalistica
Mercato medievale:lavorazione al tornio, conio di monete, forgia del ferro, degustazioni
Esibizioni itineranti di musici medievali e artisti da strada
ore 20,00 - Chiesa di S. Domenico:
Raduno dei Gruppi Storici partecipanti
I Nobili rappresentanti della città ricevono la Benedizione
La Corte gravinese percorre P.zza Scacchi – via Garibaldi – via Mattteotti
ore 21,00 - P.zza Benedetto XIII:
Tiro con la Balestra a cura della Compagnia della“Balestra antica Perusia”- Assisi
Dimostrazione d’arme a cura dei REKRUTI
Spettacolo di giocoleria acrobatica a cura degli ADICTUM
P.zza della Repubblica:
Tiro con l’arco a cura Ass. di Rievoc. Storica “Fratellanza dello Scorpione”- Penne
Spettacolo di giocoleria a cura della “Compagnia dei Folletti” – Capodarco di Fermo
Musiche medievali a cura dei “Libre Ensemble” – Altamura
Coreografia a cura della sezione danze medievali del Centro Studi Nundinae
P.zza Plebiscito:
Esibizione di falconeria acrobatica a cura dei Falconieri di Corinaldo
Dimostrazione d’arme a cura dell’Ass. “Mesagne Teutonica” – Mesagne
Spettacolo di giocoleria a cura dell’associaz. “Sopralapanca”- Altamura

Domenica 20 settembre programma
LIVING HISTORY dalle ore 10,00 alle ore 22,00
P.zza della Repubblica- P.zza Plebiscito:
Accampamento di armati con visite itineranti per il pubblico, dimostrazioni
d’arme
Esibizione di rapaci al pubblico con didattica naturalistica
Mercato medievale: lavorazione al tornio, conio di monete, forgia del ferro,
degustazioni
Esibizioni itineranti di musici medievali e artisti da strada
ore 10,00 – Parata delle delegazioni Gruppi storici partecipanti con partenza
da P.zza Plebiscito- via Matteotti- via Cassese- via Vitt.Veneto- Municipio
ore 10,30 – Cerimonia di accoglienza presso il Palazzo Municipale
ore 11,30 - Rientro delle delegazioni:
via Garibaldi – P.zza Scacchi – via Matteotti
ore 12,30 – P.zza della repubblica :“Spettacolo acrobatico di Falconeria”;
ore 17,00 “CORTEGGIO STORICO” con esibizioni itineranti, partenza:
Area Fiera – via Spinazzzola - C.so A. Moro – via G. Garibaldi – Piazza Scacchi – via Vitt. Emanuele - Piazza Pellicciari – via Marconi
ore 19,30 – Arrivo Piazza Benedetto XIII:
Cerimoniale “Nundinae”
Esibizione a cura della sezione Tamburi e Trombe Imperiali del Centro Studi
Nundinae
Dimostrazione d’arme a cura dei REKRUTI
Spettacolo di giocoleria acrobatica a cura degli ADICTUM
Coreografia a cura della sezione danze medievali del Centro Studi Nundinae
Spettacolo finale a cura dei “Fieramosca” di Barletta
P.zza della Repubblica:
Musiche medievali a cura dei “Libre Ensemble” – Altamura
Spettacolo di giocoleria a cura dell’associaz. “Sopralapanca”- Altamura
P.zza Plebiscito
Combattimento “Giudizio di Dio” a cura dei “Cavalieri del Drago” di Castelfranco
Veneto
Esibizione di falconeria acrobatica a cura dei Falconieri di Corinaldo
Spettacolo di giocoleria a cura della “Compagnia dei Folletti” – Capodarco di
Fermo

Centro Studi e Ricerca Nundinae
www.nundinae.it
e-mail:centrostudinundinae@libero.it

VISITE GUIDATE:
Fondazione E.P. Santomasi Tel./Fax 080 3251021 – visita al Museo
Associazione Benedetto XIII Tel.3385678017- Itinerari turistici- Museo Diocesano
Cooperativa Archeologia & Cultura Tel: 333-7725905-Itinerari archeologici-
Percorsi naturalistici
Gravina Sotterranea Tel. 368577726 – Percorsi sotterranei

INFO:
Ufficio IAT di Gravina Tel.080 3268153
Associazione Turistica Pro.loco Tel. 0803258213

martedì 14 luglio 2009

ARRIVA LA BIREME!!!


La bireme Kyble sta arrivando!

La nave sta viaggiando molto più lentamente del previsto e la previsione è quella di arrivare a Napoli il 13-14 ed a Ostia il 15-16 luglio.
Se volete vedere dove sta la Kybele in tempo reale basta andare a questo sito web:
http://www.foca-marsilya.info/eng_gps.htm dove ci sono anche altre informazioni e foto della Kybele e cliccare sul link: http://www.arvento.com/
A questo punto si apre un'altra pagina, basta scrivere dentro le 3 caselle la parola Kybele
e fare il login/ invio.
Se non funziona guardate in alto sullo schermo, in una piccola finestra il computer potrebbe chiedervi di installare un piccolo programma che si chiama Active X ...
Una volta installato doveste vedere la Kybele come un punto rosso o nero in avvicinamento alla meta.

sabato 11 luglio 2009

INAUURAZIONE SABATO 11 LUGLIO 2009 - FIRENZE PALAZZO PITTI LIMONAIA MOSTRA: DA PETRA A SHAWBAK

Mostra di archeologial titolo "Da Petra a Shawbak – Archeologia di una Frontiera" dal 13 Luglio 2009 all’ 11 Ottobre presso la Limonaia dei Giardini di Boboli -Piazza Pitti, 150125 Firenze:
un'interessante mostra sull’archeologia, frutto dei 20 anni di ricerche effettuate dalla Missione Archeologica dell’Università di Firenze, si inaugura il 13 Luglio 2009 a Firenze e sarà dedicata a due importantissimi siti archeologici della Giordania: Petra e Shawbak. La mostra si intitola “Da Petra a Shawbak – Archeologia di una Frontiera” e si svolge presso gli spazi della Limonaia all’interno dello splendido scenario di uno dei più famosi tesori artistici di Firenze, il Giardino di Boboli.La spettacolare mostra di Firenze è il racconto di un emozionante e affascinante viaggio, nel tempo e spazio, fra l antica capitale nabatea e il centro “incastellato” di Shawbak. Negli ultimi quindici anni le scoperte archeologiche sono state straordinarie e Shawbak condivide con Petra la chiave per comprendere la storia medievale nella fascia predesertica transgiordana: dall età antica (nabatea, romana, bizantina) e arabo-islamica (ommayade, abaside, fatimida) fino a quelle crociato-ayyubide e mamelucca.

BELIOIOSO COMUNICATO STAMPA: INFO & PROGRAMMA

Sabato 29 e Domenica 30 Agosto (Sabato dalle ore 14 alle ore 20 e Domenica dalle ore 10 alle ore 20) nella splendida cornice del Castello di Belgioioso, si terrà una Mostra Storica Medioevale a livello internazionale con oltre 140 espositori provenienti da ogni parte d'Italia e paesi esteri.La Manifestazione, nata nel 1996 (e sospesa negli ultimi quattro anni), ormai consolidata e in forte crescita, con una partecipazione di pubblico nelle passate edizioni di oltre 12.000 persone, tra le migliori del suo genere in Italia, giunge quest'anno alla sua X edizione.La Manifestazione fondamentalmente è suddivisa in due parti: una parte espositiva (rivolta ad un pubblico di settore) e una parte dedicata a spettacoli e intrattenimenti (rivolta sopratutto a famiglie e semplici appassionati).

ESPOSIZIONI
La parte espositiva si svilupperà nelle Sale e nel Parco del Castello e ospiterà oltre 140 espositori. Saranno presenti: Università, Musei, Città d’Arte, Rocche e Castelli, Monumenti Storici nazionali ed esteri, Istituti per la salvaguardia delle architetture e fortificazioni, antiche arti e mestieri, armi e armature, abiti, gioielli, argenti, lavorazione del cuoio e della pelle, monete, libri, stampe, codici e miniature, affreschi, mosaici, soldatini, diorami e plastici di battaglie storiche, tavoli gioco con tornei e wargames, macchine da tortura e macchine da guerra, erbe e spezie, oggettistica, artigianato e commercio medioevale, Maestri d'armi, Gruppi Storici e Compagnie d'armi, locande e taverne, laboratori didattici. Nel Parco del Castello saranno previsti molti accampamenti militari con tende e ricostruzioni di vita da campo, banchi di antiche arti e mestieri, oltre a botteghe con armaioli, calzolai, ricamatrici, erboristi, speziali, e tantissimi altri. Si è cercato di distinguere e dividere in questo modo la parte museale all'interno del Castello dalla parte mercato e arti e mestieri all'esterno nel Parco, strutturando in questo modo i vari settori espositivi. Il Parco del Castello presenterà anche due ulteriori percorsi e aree espositive distinte, suddivise per caratteristiche e periodo storico, dedicate al Medioevo Fantastico e al periodo immediatamente antecedente all’alto Medioevo.

SPETTACOLI
La parte dedicata agli spettacoli si svilupperà principalmente nel Parco del Castello, sopratutto nella giornata di domenica, e coinvolgerà centinaia di Personaggi in costume. Saranno presenti e si esibiranno: arcieri e balestrieri, Tornei tra Cavalieri, Gruppi di danze medioevali, Gruppi di musica antica, artisti di vario genere, giullari e spettacoli di giocoleria. Tutti gli spettacoli e le animazioni in calendario non avranno un orario prestabilito e neppure aree dedicate, ma si svolgeranno dipendentemente dal formarsi del pubblico (gli unici spettacoli con orari prestabiliti saranno solo i giochi equestri e le esibizioni dei falchi).Domenica dalle ore 16,30, nel Parco del Castello sarà possibile assistere alla Giostra della Quintana, al Torneo a Cavallo, e a conclusione, alle Prove di Caccia con i Falchi. Biglietto ingresso 9 EURO a persona.Bambini fino a 5 anni non pagano (e potranno partecipare comunque alle varie animazioni in costume).
Come nelle passate edizioni ci sarà la possibilità della prenotazione dei biglietti ingresso: il biglietto ridotto ordinato in Internet oltre a godere di un forte sconto di prezzo rispetto al biglietto intero acquistato alle casse tradizionali, darà anche diritto al possessore di presentarsi alle casse ingresso riservate senza dover attendere in coda alle casse ordinarie durante la Manifestazione. Dopo la Manifestazione Belgioioso Fantasy, svolta nei giorni di Pasqua e Lunedì di Pasqua 2009, che ha visto un’enorme partecipazione di pubblico di oltre 20.000 persone nel solo giorno di Pasquetta, l’Organizzazione ha provveduto a modificare significativamente la struttura della Manifestazione creando un secondo punto di accesso alle casse ordinarie, una più organizzata regolazione dei flussi di ingresso e ulteriori punti di ristoro con taverne e locande (tutto questo per evitare ore e ore di coda da parte dei visitatori per arrivare alle casse o per avere i servizi essenziali). In caso di maltempo la Manifestazione avrà regolare svolgimento. Il Castello di Belgioioso è preparato ad ospitare al coperto oltre 15.000 persone contemporaneamente, comprese anche parte delle animazioni. E’ vietato l’ingresso ai cani. Evento prodotto dall'Organizzazione di "Medioevo in Mostra" Castello di Belgioioso.Informazioni 0382 970525
La stessa Organizzazione realizza anche la Manifestazione Belgioioso Fantasy (giunta quest’anno alla sua III edizione), dedicata al mondo del Signore degli Anelli, che si tiene ogni anno nei giorni di Pasqua e Lunedì di Pasqua (con una colossale partecipazione di pubblico per l’edizione 2009 di oltre 25.000 persone in due giorni).

EVENTI COLLATERALI
Il tema dell’evento collaterale per questa edizione 2009 è dedicato al Medioevo Fantastico, e riguarderà: un’area mercato (con banchi e botteghe sull’immaginario fantastico medioevale, sul Medioevo alternativo e sul tema de “Il Signore degli Anelli”), una mostra tematica (dedicata a “Il Signore degli Anelli”) e una giornata completa di animazioni per bambini (sempre riferita a “Il Signore degli Anelli” e rivolta sopratutto a famiglie con bambini).

DISTANZE DAL CASTELLO DI BELGIOIOSO
Il Castello di Belgioioso è in provincia di Pavia ed è situato a 13 km. da Pavia - 26 km. da Lodi - 39 km. da Piacenza - 52 km. da Crema - 55 km. da Milano - 76 km. da Cremona - 79 km. da Alessandria - 99 km. da Parma - 112 km. da Asti - 114 km. da Bergamo - 121 km. da Brescia.

ORGANIZZAZIONE GENERALE
Associazione Culturale Excalibur - PaviaAssociazione Culturale senza scopo di lucro
Associazione Culturale Media Aetas
Istituto di Studi e Ricerche Medioevali - PaviaAssociazione Culturale senza Scopi di Lucro
massimostassano@libero.it

www.medioevoinmostra.it
www.medioevoinmostra.com
www.belgioioso.itwww.belgioiosofantasy.it
www.soncinofantasy.it

martedì 7 luglio 2009

Immagini della battaglia di Campaldino


Silvano Campeggi, più noto come Nano, storico pittore di cartelloni di film celeberrimi affronta il grande tema della Battaglia di Campaldino. La sua fervida attività di cartellonista cinematografico gli ha conferito la capacità di esprimersi attraverso un linguaggio caratterizzato da un tratto rapido, pieno di movimento e di ritmo, nonché scandito da una pennellata priva di contorni e molto mossa. La serie di pitture dedicate alla Battaglia di Campaldino segna senza dubbio un'ulteriore tappa importante del percorso intrapreso da Silvano negli ultimi anni, durante i quali si è più volte ispirato a temi storici. Toni fantastici si abbinano alla fedeltà della rappresentazione attraverso una straordinaria vena creativa che si sviluppa in modi diversi, dando vita a una sequenza di forti impressioni visive. Epico vitalismo, ferocia, splendore.

POPPI, CASTELLO DEI CONTI GUIDI, PIANOTERRA, 4 LUGLIO - 31 OTTOBRE 2009
ORARIO: tutti i giorni 10,00-19,00 (dal 4 luglio al 30 agosto)
tutti i giorni 10,00-18,00 (dal 1 settembre al 31 ottobre)

domenica 5 luglio 2009

SCOOP: LA LIVING HISTORY NON E' ALTRO CHE COSPLAY!

Cosplay (コスプレ) è la pratica che consiste nell'indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire. Poiché il fenomeno ha avuto origine in Giappone, il personaggio rappresentato da un cosplayer viene spesso scelto tra quelli individuabili nei manga e negli anime giapponesi, ma non è raro che il campo di scelta si estenda ai tokusatsu, ai videogiochi alle band musicali, particolarmente di artisti J-Pop e J-Rock (musica pop e rock giapponese), ai giochi di ruolo, ai film e telefilm e ai libri di qualunque genere e persino alla pubblicità.
Il termine è una contrazione delle parole inglesi costume ("costume") e play ("interpretare/recitare"), che descrivono accuratamente l'
hobby di divertirsi vestendosi come il proprio personaggio preferito. Oltre a travestirsi in occasione di manifestazioni pubbliche come i convegni sugli anime, non è inusuale per gli adolescenti giapponesi radunarsi assieme ad amici con la stessa passione solo per fare del cosplay.
La principale differenza tra il cosplay ed il vestirsi in costume praticato negli
Stati Uniti e in Europa è che in Giappone le persone tipicamente si vestono come i personaggi di anime, manga, o videogiochi giapponesi, piuttosto che vestirsi come personaggi di Star Trek o in costumi rinascimentali (e medievali n.d.r.), anche se ultimamente anche in Giappone stanno prendendo piede cosplay ispirati ad opere occidentali, grazie anche al successo internazionale di opere quali Harry Potter o la trilogia di film del Signore degli Anelli o la celebre saga di Star Wars. Un'altra differenza è che gran parte dei mascheramenti negli Stati Uniti e in Europa è legata ad eventi particolari come convegni e festival.
Il cosplay si è diffuso in tutto il mondo negli ultimi anni, unendosi al vestirsi in costume per i convegni di
fantascienza in Nord America ed Europa, oltre che ad altri particolari tipi di ritrovi in costume, come le rievocazioni storiche di certe battaglie o avvenimenti, i raduni di giochi di ruolo dal vivo oppure in occasione di halloween e del carnevale.
Una piccola nicchia in questo campo è costituita dai
dollers, il termine che indica un attore dilettante di kigurumi. Questi cosplayer indossano maschere (che li fa definire in giapponese anche animegao, ovvero "faccia da anime") e una calzamaglia completa per trasformarsi completamente nel loro personaggio.Una definizione adottata in certi casi è quella di cross-players, da "cross-dressing" e "cosplayer": si usa talvolta per indicare coloro che abitualmente realizzano cosplay di personaggi del sesso opposto rispetto al loro. Non si tratta comunque di una vera e propria nicchia del cosplay, ma di una definizione a volte usata in modo improprio e non accettata da tutti gli appassionati.
(tratto da Wikipedia vedi relative voci di riferimento)
http://it.wikipedia.org/wiki/Cosplay

mercoledì 1 luglio 2009

Cena medievale a sant'Elpidio


GUSTANDO IL MEDIOEVO
Cena medievale sotto le stelle
sabato 1 agosto 2009

informazioni

martedì 30 giugno 2009

Comunicato stampa della redazione: MIOR FINE DELLE POLEMICHE

A seguito del recente interesse (del quale ci siamo fatti cassa di risonanza della ricostruzione medievale e non), suscitato dal MIOR e legato sopratutto al significato del proprio acronimo, vogliamo portare a conoscenza dei nostri lettori, che tale iniziativa si rivolge esclusivamente agli ambiti ed al contesto nella quale è nata.
Vogliamo ringraziare coloro che hanno avuto la sensibilità di portare a nostra conoscenza tali aspetti e li invitiamo ad entrare a far parte della nostra squadra.
La redazione.

lunedì 29 giugno 2009

Reportages dalla seconda Guerra Mondiale

Scatti di Guerra
Lee Miller e Tony Vaccaro



Scuderie del Quirinale - Roma
3 luglio - 30 agosto 2009

Le fasi finali della Seconda Guerra Mondiale, dallo sbarco in Normandia alla Liberazione, raccontate da due punti di vista, con due differenti approcci: da una parte Lee Miller, affermata fotografa cresciuta nella Parigi dei Surrealisti, dall'altra Tony Vaccaro, soldato dell'esercito americano e poi fotografo ufficiale del giornale della sua divisione.
informazioni

ATTENTI ALLE TRUFFE


Recentemente è stata più volte segnalata da molti ricostruttori la presenza sul mercato italiano di repliche di militaria prodotte in estremo oriente, ma commercializzate come fattura italiana.
Un caso simile a quello delle repliche di armi bianche prodotte nell'Est e poi diffuse come artigianato nostrano.
Non potendo far attestare la provenienza di ogni singolo capo, a tal riguardo crediamo utile fornivi qualche consiglio utile su indicazione degli stessi ricostruttori.

1) Etichetta: anche se facilmente sostituibile normalmente l'etichetta o un'istruzione, che ne attesta la taglia, la provenienza, il materiale e le condizioni d'uso è sempre presente. Un prodotto sartoriale o di piccola confezione può non averla (esclusa quella che pubblicizza il laboratorio), ma deve offrire pari se non superiori garanzie!
2) Taglie: un prodotto di confezione ha per forza la taglia cucita come qualunque altro capo di abbigliamento. Diversamente un prodotto di fattura artigianale non la richiede, ma non deve presentare difetti a riguardo (deve calzare a pennello). Ad esempio ogni capo di abbigliamento ha un rapporto di misure che dev'essere rispettato (es. lunghezza delle maniche, altezza abbottonature, ecc.) oppure probabilmente vi hanno accorciato le maniche! Inoltre in ogni caso la merce deve corrispondere alla taglia che avete ordinato.
3) Cuciture e stoffa: il lavoro taglia e cuci è facilmente riconoscibile a causa del poco margine tra la cucitura ed il suo bordo di taglio, nonchè per la bassa tenuta della cucitura stessa. Tale caratteristica è indice di una bassa qualità del lavoro. Diversamente il lavoro sartoriale prevede sempre un generoso margine per eventuali aggiustamenti ed in certa misura anche la stessa produzione di confezione. Inoltre le cuciture sono sempre molto accurate e solide.
4) Tempi di attesa: un prodotto sartoriale può avere tempi lunghi di consegna, non infiniti ed incerti; ma anche un prodotto ordinato all'estero e spacciato tale ne potrebbe avere.
5) Pezza di appoggio: a meno che il lavoro non ve lo faccia un Amico, un prodotto deve avere una pezza di appoggio (scontrino, ricevuta o fattura) sopratutto se venduto in contrassegno.
6) Non dimentichiamoci inoltre che il mercato dei ricostruttori esteri è molto esigente e sviluppato da anni e difficilmente accetta difetti. Pertanto gli errori di taglio presenti vengono via via corretti nei lotti successivi sparendo dai capi in vendita.
Per saperne di più vedi:

A voi la parola per altri consigli!